Nasce “Easy Rider”, il servizio di accompagnamento a Gardaland per i visitatori disabili

Un itinerario personalizzato, alla scoperta del Parco, destinato a ospiti con limitazioni sensoriali, ridotta mobilità e disabilità relazionale o intellettiva: l’iniziativa, prima nel suo genere, è promossa da “ProgettoYeah!”

ROMA – Un itinerario “su misura” tra le attrazioni di Gardaland, pensato per venire incontro alle esigenze degli ospiti con disabilità motoria, sensoriale, intellettiva o relazionale: si chiama “Easy Rider” il servizio ideato dal parco, insieme a “ProgettoYeah!”, ramo aziendale della cooperativa sociale “Quid”, specializzato nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione di persone con disabilità. Un’iniziativa unica nel suo genere, che sbarca per la prima volta all’interno di una parco divertimenti, per renderlo pienamente accessibile e inclusivo.

Personale specializzato pensa e realizza un itinerario personalizzato in base alle esigenze del gruppo, guida gli ospiti all’interno del parco, li accompagna all’ingresso di ogni attrazione e, prima di salire, ne descrive le caratteristiche: dal funzionamento fino alla spiegazione relativa alle fasi di salita, discesa e percorso.

“L’accessibilità è un tema complesso che ogni giorno presenta nuove sfaccettature e nuove esigenze generate dalla giustificata quanto semplice richiesta degli ospiti di potersi divertire e, da parte nostra, dal desiderio di coinvolgere tutti nella fantastica esperienza del Parco! – spiega Danilo Santi, General Manager Theme Parks Gardaland che, dopo aver incontrato varie associazioni e aver ascoltato le loro richieste ha realizzato l’iniziativa in collaborazione con “ProgettoYeah!” – Abbiamo fatto in modo che l’accesso a Gardaland possa essere il più possibile inclusivo per tutte le persone con disabilità”.

Il servizio Easy Rider è disponibile nei giorni di apertura del Parco da aprile a luglio e nel mese di settembre. E’ dedicato a gruppi da 4 a 12 partecipanti e prevede un numero equilibrato di ospiti con disabilità e accompagnatori. Lo staff di Easy Rider non si sostituisce agli accompagnatori delle persone con disabilità ma è da considerarsi quale valore aggiunto per il gruppo al cui interno è strettamente necessaria la presenza di un adeguato numero di accompagnatori (uno per ciascun ospite con disabilità). Compito degli accompagnatori è inoltre supportare gli ospiti negli spostamenti all’interno del Parco dove ciò risulti necessario.

Per usufruire del servizio occorre prenotarsi, almeno 3 giorni prima della data prescelta, chiamando il numero 045 6449777. E’ richiesto un contributo di 5 euro per ciascun membro del gruppo. L’ingresso a Gardaland è gratuito per le persone con disabilità non autosufficienti mentre è a tariffa ridotta per le persone con disabilità autosufficienti e per gli accompagnatori.

 

Fonte: Superabile.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *